un amore senza fine

UN AMORE SENZA FINE (Shana Feste, USA 2014). Il grande amore è un concetto tanto difficile da concepire a livello cerebrale (che qualità fisiche speciali renderebbero un “grande amore” diverso dagli “amori normali”?) quanto necessario in un mondo dove gli amori sono negativi e quindi finiscono producendo sofferenza (classificando il proprio amore come più grande degli altri ci si può illudere che esso non è destinato a finire spiacevolmente come gli altri). D’altro canto visto che oggi ci sono le condizioni per creare un mondo dove l’amore è positivo, non è una perdita di tempo chiedersi se l’amore mostrato qui è una relazione possessiva/negativa o non-possessiva/positiva. Un’analisi dettagliata e quindi attendibile del film devo sempre farla, ma credo si possa già dire che purtroppo è un amore possessivo, per cui finita la fase iniziale necessariamente positiva/piacevole produrrà più sofferenza che piacere. A indirizzare verso questa diagnosi (che essendo basata sulle emozioni ed essendo il segno di queste valido per tutti non è un’opinione ma un fatto oggettivo) è proprio il suo presentarsi come un grande amore che rende ogni altro amore non necessario. Apprezzare una persona disprezzando tutte le altre persone, infatti, non promette nulla di buono. E porta all’idea che per rendere onore a quell’amore bisogna combattere, basando quest’amore su una guerra che i protagonisti potevano risparmiare a se stessi e agli altri anche quando vengono attaccati da altri che, essendo possessivi/negativi, pensano anche loro che amare qualcuno sia fare la guerra a qualcun altro.

VEDERE IL FILM <= | => APPROFONDIMENTI 
INDICE DEL RIASSUNTO DEL FILM COI MIEI COMMENTI

VEDERE IL FILM

fonte: NowVideo via Cineblog [UN AMORE SENZA FINE *C  Shana Feste, USA 2014, 104′, 7.2* (tMCsWk)]


|<= 1 – Titoli iniziali


|<= FINE RIASSUNTO DEL FILM e INIZIO APPROFONDIMENTI


|<=


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *