Film 2012

Dei 1662 film prodotti nel 2012 recensiti su MyMovies per ora solo questi sono approdati qui, dove trovano posto solo film che aiutano a vivere/capire l’amore positivo (per altri dettagli => FAQ sui film)


  1. ++CCERCASI AMORE PER LA FINE DEL MONDO*Scafaria,USA, 6(TM)pB
  2. ++ SEPARATI INNAMORATI *SubITAL.T.Krieger, USA (MM)
  3. + LA MEMORIA DEL CUORE * M. Sucsy, USA, 104′, 5.6 (ME15€5Dic)pB
  4. + TUTTI I SANTI GIORNI*  P. Virzì, Italia, 102′, 6.8 (tWCsMMEx14€)pB
  5. + MARIGOLD HOTEL* John Madden, USA, 123′, 5.7 (MMExtra15€) pB
  6. + RUBY SPARKS * J. Dayton, USA, 105′, 7 (M – Extra – €) pressBook
  7. + GLI EQUILIBRISTI * I. De Matteo, Italia, 100′, 5.9-7 (CsMyMEx15€) pB
  8. IL CAMMINO PER SANTIAGO * E. Estevez, USA, 122′, 6.2 (ME13€4Dic)pB
  9. COM’É BELLO FAR L’AMORE, * Fausto Brizzi, Italia, 97′ 3.9/10 (MM – E) pB
  10. THE IMPOSSIBLE *Cb Juan Antonio Bayona, USA-Sp., 6 (T_MExt – €) pB
  11. ELLES * M. Szumowska, Francia-Polonia, 96′, 5.7/10 (MMExtra – €) pB
  12. YOUNG ADULT  * Jason Reitman, USA 2012, 94′, 6/10 (MME 15 €) pB
  13. THE FIVE-YEAR ENGAGEMENT * N. Stoller, USA, 124′, 4.6 (MM)
  14. LIBERAL ARTS (materie umanistiche) *SUBita=>CbJ. Radnor, USA (TrMM)

|<= IL CAMMINO PER SANTIAGO * E. Estevez, USA, 122′, 6.2 (MExtra13€4Dic)

I sacrifici per scelta sono ottimi per azzerare il valore del resto del mondo

Fare 800 Km a piedi è ovviamente un sacrificio per scelta. Tecnicamente è una scelta emozionalmente negativa, ma il suo contributo può essere sia negativo che positivo in funzione dell’uso che se ne fa.

Come ogni scelta negativa, il suo effetto più immediato è quello di togliere ogni valore al resto della vita e del mondo. Anche se Tom pensa di fare quel cammino per stare vicino al figlio facendo la strada che voleva fare il figlio, il primo effetto del cammino è quello di cancellare il ricordo del figlio in se stesso (così come il primo effetto del cammino intrapreso dal figlio serviva a cancellare il padre e l’ambiente di provenienza).

Fatto il vuoto intorno a se con l’azzeramento del valore di tutto, cammino escluso, il risultato finale dipenderà da come viene usato questo vuoto. Le direzioni di marcia sono sostanzialmente due: 1) la prima è usarlo per capire cosa si vuole dal futuro, nel qual caso diventa una pre-incubazione ed è l’inizio di un percorso positivo; 2) La seconda direzione è usarlo per giustificare il non fare nulla per star bene in futuro, perché nulla val la pena di essere fatto, nulla ha valore.

In quale caso siano i 4 pellegrini decidetelo voi.

In ogni caso cancellare è un’operazione veloce, costruire invece è cosa che richiede tempo e qualcuno che abbia voglia di andare nella nostra stessa direzione.

Per considerare gli altri alla pari si paga un prezzo salato su Terra1

 L’incontro con gli altri alla pari e considerandoli amici è ciò che caratterizza il cammino di Tom. Per ottenere questo risultato bisogna cancellare il mondo intero, accollandosi la fatica di fare 800 Km a piedi, perché quello che si cancella è un mondo negativo, dove gli altri sono considerati nemici. La seconda negatività (gli 800 Km a piedi) azzera la prima (quella di aver scelto di considerare gli altri nemici), fornendo a caro prezzo quello che su Terra2 è gratis e succede sempre, perché qui si sceglie di considerare gli altri amici.

Insomma: per incontrarvi con gli altri alla pari avete due strade: restare su Terra1 e farvi 800 Km a piedi o venire su Terra2


|<=  ELLES Malgoska Szumowska, Francia-Polonia, 96′, 5.7/10 (MMExtra – €)


Il fare sesso è un cancro che si espande fino a occupare lui tutto lo spazio

La differenza fondamentale tra il sesso desiderato di Terra2 e il sesso fatto di Terra1 è che il primo porta a cercare lo star bene proprio e altrui in tutto quello che si fa durante il giorno, mentre il secondo è come un cancro che si espande togliendo spazio a tutto il resto fino ad azzerare completamente il valore del resto della giornata.

Sulla terra attuale 7 miliardi di persone preferiscono il sesso fatto al sesso desiderato e cambierebbe ben poco nell’atmosfera che si respira in amore se qualche persona cambiasse sponda come suggerito nel progetto Terra2. La nuova terra esisterà veramente non quando qualche persona ci andrà, ma quando tutte le altre persone andranno dietro a loro.


<=        FORUM       =>


YOUNG ADULT, Jason Reitman, USA 2012, 94′  6/10 (MyMExtra 15 €

Un film che s’interroga sulla felicità da adulti senza trovare una risposta

Il primo requisito che deve soddisfare un film per comparire tra i film amici di Terra2 è quello di far stare bene lo spettatore. Questo film rattrista ed è per tale motivo che ha un meno davanti, ovvero non avrebbe dovuto essere qui ma c’è lo stesso perché dice una cosa sulla quale sarebbe importante riflettere.

La cosa su cui riflettere è che non risulta felice ne la coppia divenuta adulta e con prole ne la protagonista che indugia ancora nella giovinezza pur essendo ormai 35-enne. La ricetta per la felicità tra adulti non è in questo film, però l’ho messo lo stesso nella mia rassegna di film utili per capire l’amore positivo perché qui non si fa finta di non sapere che è una questione ancora da risolvere come portare nella vita da adulti la parte migliore della propria giovinezza: quella in cui ci si desiderava il piacere e lo star bene.

Per gli altri commenti aspetterò di aver rivisto questo film, perché al momento l’ho visto una sola volta e la versione Terra2 del film comincia ad affiorare in me solo a partire dalla seconda visione.


<=        FORUM       =>


COM’É BELLO FAR L’AMORE, Fausto Brizzi, Italia 2012, 97′  4/10 (MyMExtra – €)

Un film estremamente modesto su un “problema” estremamente diffuso

Film penoso per molti versi (a cominciare dalla tirata iniziale sui film d’autore fatti solo per dar tempo agli spettatori di “pomiciare”) ma mette di buon umore e questo è importante. Il livello del film è poco sopra a quello dei film pornografici e i suoi dialoghi sono una serie ininterrotta di luoghi comuni della peggior specie. Riflettendo quello che pensa lo spettatore medio senza aggiungerci nulla di suo, però, risulta anche più interessante di un vero film per chi come me usa i film per parlare della vita reale.

Il film ripropone una tesi tutt’altro che originale, ovvero che dentro ad un matrimonio con vent’anni sulle spalle non c’è più alcuna forma di piacere (cosa che caratterizza le relazioni negative). Evidenziando che un minuto dopo essere usciti da quella relazione negativa ogni interazione produce piacere, compresa quella con l’ex partner. Se appena separati tutto appare bellissimo e piacevolissimo è perché ora le relazioni possono essere orientate al piacere (relazioni positive), mentre dentro ad un matrimonio debbono essere orientata alla sofferenza (che nei casi migliori, come in questo caso, assume la forma della rinuncia al piacere).

Dunque passare dalla negatività alla positività, è non solo possibile ma anche facile e pure piacevole. Purtroppo questo non è passare dalla terra attuale a Terra2, se la positività è destinata a cessare appena la nuova relazione cessa di essere temporanea. Ma per farla durare per sempre basta volerlo, esattamente come basta volerlo per chiudere con un matrimonio che sacrifica l’amore sull’altare della possessività. Al riguardo è emblematica la frase iniziale: – Brindiamo al giorno più bello della nostra vita. Brindiamo al giorno del divorzio.

Particolarmente comica è la presentazione della pellicola di CineBlog: <<Andrea e Giulia, marito e moglie quarantenni, sono costretti ad affrontare una situazione che mai avrebbero potuto prevedere quand’erano più giovani >> Se non vi fa ridere che mai avrebbero potuto prevedere da giovani che da sposati non avrebbero più avuto voglia di fare sesso, allora avete un problema di sincerità verso voi stessi.


<=        FORUM       =>


THE FIVE-YEAR ENGAGEMENT, Nicholas Stoller, USA, 124′, 4.6 (MyM)

E’ un film terribilmente negativo, ma visto che non c’è la fila per venire su Terra2 a qualcuno potrebbe anche piacere. Inoltre se qualche uomo è tentato dal rinunciare al suo successo sul lavoro per consentire quello di lei, farebbe bene a vedere questo film sperando che basti per guarire da un proposito che su Terra1 è decisamente sconsigliabile. Infine questo film è una buona cura omeopatica: se non volete finire così, venite a conoscere Terra2.

Guarda il film (fonte: casacinema)


<=        FORUM       =>


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *