Film 2010

Dei 1615 film prodotti nel 2010 recensiti su http://www.mymovies.it/film/2010/ qui  trovate i pochi che aiutano a capire Terra2 (=> FAQ sui film).


  1. ++C! * ANOTHER EARTH * Mike Cahill, USA, 92′, 6.9 (CsMMExtra15€) pB
  2. ++C!! HEREAFTER * Clint Eastwood, USA, 7.9 (=> MyMExtra6 €)
  3. X++c LAST NIGHT * M. Tadjedin, USA 2010, 90′, 6.6 (=> MyM Extra 8 €
  4. + UNA PROPOSTA PER DIRE SI * A. Tucker, USA 2010, 100′, 4.8 (M9€) pB
  5. + MALEDIMIELE * Marco Pozzi, Italia 2010, 106′, 7.2 (MyMExtra18€ 7Ma)
  6. +c STUDENT SERVICE *  E. Bercot, Francia, 103′, 4.8 (MM15€) pB
  7. AMORE E ALTRI RIMEDI * E. Zwick, USA, 113′, 5.6 (MMExtra10€)
  8. HAPPY FAMILY* Gabriele Salvatores, Italia, 90′, 7.9 (=> MyM – Extra7 €)
  9. WOMB (grembo) *  Benedek Fliegauf, Germania, 107′, 6.1 (MM15€) pB

<=        FORUM       =>


AMORE E ALTRI RIMEDI (Love and Other Drugs) (drugs = farmaci, ma anche droghe) Edward Zwick, USA, 113′, 5.6 (MMExtra10€)

Alla quarta visione ho capito perché l’avevo messo al primo posto

Avevo messo questo film al primo posto (anche se ora è passato al secondo posto) tra i film non ancora commentati che aiutano a venire su Terra2, ma perché ce lo avevo messo mi è rimasto oscuro fino a ieri sera, quando l’ho visto per la quarta volta (e per la prima volta in compagnia).

Tenete presente che le mie prime recensioni non sono attendibilmente quelle di uno che abita su Terra2, perché dopo aver vissuto per 50 anni sulla terra attuale il mio sistema razionale è più allenato a dare spiegazioni di tipo Terra1 che di tipo Terra2. Per questo motivo aspetto almeno ad aver visto due volte il film, prima di fare una recensione, ma a volte, e questa è una di quelle, due visioni non bastano per far affiorare completamente la versione Terra2. Tale fenomeno però non riguarda i film più vecchi, perché se sono qui vuol dire che li rivedo volentieri e dopo aver perso il conto delle volte che li ho visti la mia versione è quasi integralmente una versione Terra2. Sui film recenti, invece, fateci una tara perché per visionarne di nuovi spesso non ho trovato ancora il tempo di rivedere un numero sufficiente di volte quelli approvati per figurare in questo elenco.

Meglio una donna col Parkinson che una donna negativa

Ho messo questo film al primo posto perché lui alla fine dice: preferisco una relazione positiva con una che ha il Parkisn ad una relazione negativa con una ragazza in perfetta salute. Una scelta che farei anc’io, se davvero quella relazione fosse positiva come crede lui o come quantomeno lui si aspetta che sarà in futuro. E questo “lo farei anch’io” la dice lunga su quanto poco ci sia da aspettarsi di buono da una relazione negativa, visto che classifica la relazione negativa come peggiore del Parkinson, che come viene mostrato è un problema fisico molto pesante da digerire.

Purtroppo Maggie è tutt’altro che positiva con Jamie

Purtroppo per entrambi, lei è tutt’altro che positiva con lui, ma questo aspetto mi rattrista e non starò qui a spiegare da cosa si vede che Maggie è negativa e perché lui fa male a sperare che sarà positiva in futuro. Tornerò su questo punto solo se qualcuno ha domanda da farmi sul comportamento di lei nei confronti di lui.

Il film resta comunque piacevole da vedere perchè lui, al contrario di lei, è molto positivo nei confronti di tutte le donne e anche nei confronti di Maggie. Ovviamente nessuno glielo riconosce, e anzi sostengono che lui è negativo perché punta ad amare tutte le donne belle che incontra. Su Terra2 è normale desiderare tutte le donne belle che si incontrano, ma qui siamo su Terra1 e la spiegazione del comportamento di lui è troppo consolidata per sperare di far cambiare idea a qualcuno.


<=        FORUM       =>


HAPPY FAMILY, Gabriele Salvatores, Italia 2010, 90′

Se ci fosse una famiglia felice sulla terra attuale sarebbe falsa l’ipotesi su cui si regge questo sito, che propone di venire a conoscere Terra2 perché sulla terra attuale  tutti i matrimoni sono negativi e dunque producono più sofferenza che piacere. Purtroppo non è così, perché la famiglia felice di cui parla questo film è un sogno del protagonista. Comunque visto che anche Terra2 è un sogno (per ora solo mio, ma spero che diventi anche di altri), è bello da vedere un film con un protagonista che sogna una famiglia felice che non ha.

Qui trovate il film completo

Qui sotto c’è invece il trailer

Guardate qui sotto il monologo della paura, pensando che non è vero che abbiamo paura mentre è vero, se ammettiamo l’esistenza delle relazioni negative, che vogliamo avere paura e che vogliamo star male

Se volete sapere perché molti preferiscono la sofferenza al piacere, guardatevi qui sotto i personaggi della storia che reclamano una maggiore visibilità chiedendovi poi come si può ottenere in un solo giorno una visibilità da telegiornale (combinando qualcosa di brutto, perché per combinare qualcosa di bello ci vogliono molti anni e di questi ben pochi arrivano al telegiornale)

Lui è ricco, ma vorrebbe anche un amore felice che al momento non ha

Anche pochi giorni prima di morire, sapendolo, si può star bene, se lo vuole il sistema emozionale (il cuore)

Il “ti amo” detto con un bacio e con l’intimità fisica massima dopo il concerto di lei

Ora svegliatevi, perché un finale felice in amore è un sogno se non abitate su Terra2


|<= WOMB (grembo), Benedek Fliegauf, Germania, 107′, 6.1 (MM15€) pB


Mettere al mondo un figlio coi geni altrui è come crescere un figlio adottato

La scelta di Rebecca di mettere al mondo un figlio coi geni altrui (clonando un ragazzo morto) non è il modo migliore per star bene lei e far star bene il figlio, ma non è nemmeno tanto diversa dal crescere un figlio adottato. Avere lo stesso corpo di un altro, però, non significa essere la stessa persona, perché la persona la fa il cervello e questo non si trasmette geneticamente ma si costruisce. Questo film è qui per ribadire che i cambiamenti nel cervello rendono diversa pure la stessa persona al cambiare del tempo (giustificando l’amore a tre e Terra2 che lo recepisce al massimo livello => NOVO). A maggior ragione sono diverse due persone vissute in tempi diversi, anche se uguali geneticamente.

Giustamente, una volta cresciuto, il clone (per il resto del corpo ma non per il cervello) se ne va per la sua strada. Non prima di aver ringraziato Rebecca a parole e facendoci l’amore. Ringraziamento che Rebecca merita tutto, checché ne dicano quelli che si permettono di parlare di comportamenti umani ignorando il cervello.


<= 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *