Film 2004 [9]

Degli 805 film prodotti nel 2004 recensiti su http://www.mymovies.it/film/2004/ ne ho trovati 10 utili per venire su Terra2, dove l’amore è poco possessivo.


  1. + FERRO 3 la casa vuota * Kim-Ki-duk, Taiwan-USA-H.K. 90′, 8.2 (MM8€)
  2. + UNA CASA ALLA FINE DEL MONDO * M. Mayer, USA2004, 95′, 5.6 (MM)
  3. + LA SAMARITANA * Ki-duk Kim, Corea del sud, 95′, 6.7 (MM6€)
  4. + WIMBLEDON * Richard Loncraine, GB-Francia, 93′, 5.9/10 (CsMM3€)
  5. + OVUNQUE SEI * Michele Placido, Italia 2004, 96′, 4.2 (MyM)
  6. Es LILA DICE * spagnolo Ziad Doueri, Francia, 87′ (MoviePlayer.it – V.G. – 8€)
  7. THE AVIATOR *C Martin Scorsese, USA-Germ., 170′, 7.4 (MM – 9€)
  8. LE PAGINE DELLA NOSTRA VITA, ** Nick Cassavetes, USA 2004, 127′ (=>MM)
  9. TRE METRI SOPRA IL CIELO, ** Luca Lucini, Italia 2004, 99′ (=> MyMovies)
  10. LA PASSIONE DI CRISTO, Mel Gibson, USA 2004, 126′ (=> MyMovies)

<=        FORUM       =>


THE AVIATOR Martin Scorsese, USA-Germ., 170′, 7.4 (MM9€)

Avere un sogno sul lavoro rende felici, ma se non gli si affianca una bella vita privata tale felicità rischia costantemente di svanire come una bolla di sapone. Per questo io sto proponendo su queste pagine il più bello dei sogni, quello che immagina una relazione di coppia positiva. Nell’attesa di vedere realizzato questo sogno io guardo volentieri chiunque ama sognare, come il protagonista di questo film (e, per favore, non dite “lui può permettersi di sognare perché è ricco”, dal momento che ognuno può permettersi di sognare)


<=        FORUM       =>


LE PAGINE DELLA NOSTRA VITA, Nick Cassavetes, USA 2004, 127′

Guarda qui sotto il film per la prima volta, poi comprati il dvd e rivedilo perché la prima volta che lo vedi serve per sognare cose che non si realizzeranno, mentre la seconda serve per realizzare quei sogni. Buona prima visione, allora.

Ho visto questo film e ho trovato l’amore tra Allie e Noah positivo, perché anche a me come a tutti piace illudermi. Io però l’ho anche rivisto, accettando di vedere quello che il mio cuore aveva già visto e la mia ragione preferiva non vedere ma che è necessario vedere per andare sulla terra dove i sogni d’amore non fingono di finir bene ma finiscono bene: che quella positività era pseudo-positività.

Se siete ancora qui, mettetevi comodi e cominciamo. Da un aspetto realmente positivo del film, il quale può essere verbalizzato così: per avere un amore a lieto fine basta volere col cuore un amore a lieto fine (tutto il resto può solo ritardare nel tempo il lieto fine, ma questo non importa perché l’attesa di una cosa piacevole che avrai sicuramente alla fine è altrettanto piacevole di quella cosa).

Noah impone la sua presenza alla giovane Allie, la prima volta che la incontra, e questa è la definizione etimologica di possessività (=> Relazioni possessive, ma sono 25′ di audio e ci vuole 1 minuto per caricarsi). Altri sintomi di negatività iniziali sono: che lui la conquista proponendole di rischiare la pelle sdraiandosi in mezzo alla strada e lei accetta; che lui le propone di disprezzare la formazione di lei rendendo spazzatura la bravura e lei accetta salvando solo la pittura.

Ora andiamo al finale dell’estate insieme, sorvolando generosamente sul fatto che litigavano continuamente, cosa che semplicemente non ha senso in una relazione positiva. Lei gli offre di fare l’amore quando sta per andare via e questo su Terra2 è far festa perché quella relazione sta per finire, che non è precisamente un atto d’apprezzamento. Quando si separano, la colpa la danno ai genitori di lei, mica al fatto di non avere discusso di un progetto da realizzare insieme. La danno al mondo che distingue tra ricchi e poveri, come se i figli vivessero di quanto lascia loro i genitori senza essere loro a determinare con quello che fanno se saranno ricchi o poveri, a cominciare dallo studiare invece che leggere poesie. Per sette anni non si vedono e la colpa naturalmente è della madre, come se la ragazza la macchina che prende per andarlo a trovare dopo sette anni non potesse prenderla prima, invece di andare a letto piangendo tutte le sere del primo anno.

Tra l’inizio negativo e il finale negativo, entrambi per scelta ma guardandosi bene dall’ammetterlo, c’è una fase positiva. Peccato che una fase positiva tra due fasi negative sia pseudo-positività, una positività che nasconde la negatività di fondo.

Ma come negatività di fondo, direte voi, se poi si mettono insieme e restano innamorati fino da vecchi? Non è tutto oro quello che luccica, però. Su Terra2 non si chiede alla ragazza che ami di rinunciare ad una vita da ricca con un marito simpatico e innamorato per avere il tuo amore. Glielo dai lo stesso il tuo amore, aggiungendolo all’amore che gli dà il marito ricco, e questo si che è un finale positivo. Non quello che toglie con una mano quello che dà con l’altra. Certo, far convivere due amori non è facilissimo nemmeno su Terra2, ma ci riescono tutti semplicemente perché ci vogliono riuscire. E perché lì una definizione di amore esiste, per cui non si usa questa parola una volta a proposito e cento a sproposito come sulla terra attuale che si guarda bene dal chiarire cos’è l’amore, da dove nasce e dove va.

Non sappiamo come abbiano passato gli anni insieme, se insomma sono stati contenti o scontenti alla fine di ogni giornata. Sappiamo che stanno ancora insieme ma questo non prova affatto la positività della relazione, se mai il contrario perché durare all’infinito è il pregio della relazioni negative (su questo guardate Amami se hai coraggio: il gioco qui è scopertamente quello di ferire il più possibile l’altra persona, quindi negativo senza veli, ma alla fine sono vecchissimi e sempre insieme a dirsi i loro “ti amo” negativi).

Tutto questo si può ammettere su Terra2, perché nessuno ha intenzione di imitarli. E perché per essere felici per sempre in amore basta volerlo, rinunciando a disprezzare se stessi e gli altri, i soldi e l’istruzione. Se lo volete, ammettete l’esistenza delle relazioni negative, come questa per la parte che vediamo. Non c’è bisogno di nient’altro per realizzare davvero il sogno che avete fatto guardando questo film.


<=        FORUM       =>


TRE METRI SOPRA IL CIELO, Luca Lucini, Italia 2004, 99′

Puoi essere il migliore dei ragazzi alternativi o il migliore dei ragazzi con la testa sulle spalle ma il risultato in amore non cambia, visto che alla fine Step viene lasciato con l’accusa di non avere la testa sulle spalle e il fratello pure, magari con l’accusa di essere poco alternativo. Continuate ad amare lo stesso, dice radio Caos alla fine, anche se lo sapete fin dall’inizio che il finale non sarà quello sperato. E’ un buon consiglio, perché se sei positivo regali piacere a te stesso e all’altra persona, ma si può fare di meglio: venire su Terra2.

Su Terra2 Babi lascia Step perché il suo scopo non era mettersi con lui ma distruggere il suo valore dicendogli di no dopo appena lui si fosse innamorato, dopo di che lei può sentirsi più di valore del valore della persona lasciata. Peccato che questo valore duri un attimo lasciando solo ceneri, risultando furbo come il dar fuoco alla propria casa per sentirsi in quell’attimo più di valore di chi quella casa l’ha costruita.

Qui sotto trovate il film completo, un film che io amo chiamare “piccole donne negative crescono”, visto che Babi e la sorella negativa sono pronte a prendere il posto della loro madre negativa. Gli uomini sono le vittime, ma vittime di se stessi visto che cercano l’amore di ragazze negative. Ok, sulla terra attuale non c’è scelta, ma è una colpa lo stesso non aver chiesto una relazione positiva (ben nota a tutti visto che la si usa nel lavoro e ogni volta che si desidera davvero raggiungere lo scopo che si dice di voler perseguire)

Illudersi è bello…

… ma l’atterraggio non sarà morbido perché qui siamo sul lato negativo della luna


<=        FORUM       =>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *