Lancio amore temporaneo

Lancio della principale novità dell’amore positivo cioè dell’AMORE TEMPORANEO


|<= La novità è l’amore temporaneo (potente e critico come la fusione nucleare)


La teoria esposta nel libro L’amore positivo secondo il modello P arriva alla conclusione che il matrimonio positivo sarà a termine, con durata di 20-25 anni in presenza di figli o quando si invecchia insieme, mentre può durare solo 3 anni o 5 anni o 10 anni in altri casi e in particolare con differenze di età supera i 20 anni.

L’importanza del fatto che matrimonio sia termine deriva essenzialmente dal bisogno di costruire una nuova struttura cerebrale che supporti un nuovo modo di vivere in futuro (cosa che porta il cervello dentro ad un funzionamento creativo che lo fa sentire veramente vivo e non spento come una macchina che fa sempre le stesse cose nelle stesse situazioni) e dal piacere di cercare chi sposare nel prossimo matrimonio (cosa che fa entrare in contatto intimo di corpo e di cervello con molte persone, fino al limite estremo teorico di una persona diversa ogni giorno, con altre persone, procurando una enorme quantità di piacere e di informazioni ricavate dai cervelli altrui, con un piacere che è correttamente descrivibile come piacere di amare dal momento che amarsi è definito dal modello P come l’avvicinarsi di due cervelli diversi tra di loro).

Il prossimo matrimonio è fatto molto spesso con la stessa persona con cui si è sposati in un matrimonio lungo (ovvero con la madre o col padre dei propri figli), di solito con in mezzo un matrimonio breve con un’altra persona, ma questo non può e non deve ridurre la ricerca di un’altra persona da sposare perché questa ricerca è estremamente utile, estremamente piacevole ed estremamente ricca di vero amore.

Il momento fondamentale di questa ricerca del prossimo coniuge si chiama amore temporaneo perché la relazione è estremamente corta (parliamo di qualche ora, dato che poi a fine giornata ognuno torna a dormire nel proprio letto insieme al proprio coniuge) ma anche estremamente ricca di amore (perché è richiesto molto amore in presenza di un cervello molto diverso per rendere piacevole il contatto tra i due corpi previsto dall’intimità senza sesso fatto all’interno di un amore temporaneo).

L’amore temporaneo è importante sempre, ma nei matrimoni brevi lo è anche molto di più, perché la principale funzione di un matrimonio breve NON è la costruzione di qualcosa come nel matrimonio con figli o la costruzione di un benessere di entrambi come nel matrimonio di due che vogliono invecchiare insieme serenamente, ma è proprio la preparazione del matrimonio futuro di entrambi, che questa volta sarà sicuramente con altre persone se ci sono oltre 20 anni di differenza di età.

Dopo di che si arriva alla conclusione che la vera grande novità del matrimonio positivo è quella di consentire l’amore temporaneo, che non è solo ammesso ma anche incoraggiato e che è vissuto alla luce del sole senza nascondere niente a nessuno a cominciare dal coniuge attuale e dai figli che eventualmente si hanno con lui.

L’amore temporaneo resta un oggetto molto delicato, da maneggiare con molta attenzione avendo molto chiaro cosa si può fare insieme al partner occasionale e cosa assolutamente non si può fare (che è il sesso in senso stretto ma anche e soprattutto andare a modificare il modo di vivere attuale modificando la struttura condivisa col coniuga), perché è come una bomba (tra l’altro potentissima visto che è in grado di mandare in polvere un intero mondo, essendo un mondo quello che fanno esistere due che si mettono insieme condividendo una struttura cerebrale) pronta ad esplodere se maneggiata scorrettamente.

L’intero libro sull’amore positivo ha il compito fondamentale di spiegare cosa si può fare in un amore temporaneo e cosa no, giustificando l’inclusione di qualcosa e l’esclusione di qualcos’altro.

L’amore temporaneo, se si riesce a governare correttamente e a sfruttare in tutte le sue potenzialità, è come la fusione nucleare, che sarebbe fonte inesauribile di tutta l’energia di cui si ha bisogno senza nessun tipo di inquinamento se si riuscisse sia a realizzare sia a governare in tutte le sue fasi, soprattutto quelle estremamente critiche legate all’alta temperatura necessaria per la fusione. La fase ad alta temperatura dell’amore temporaneo è ovviamente il fare l’amore senza fare sesso, una cosa che oggi appare ben oltre all’orizzonte visibile a quasi tutti e forse proprio a tutti meno che a me. Vedo da questo dossier su torinoscienza.it  che oltre alla complessità tecnica per realizzare la fusione nucleare (parente in qualche modo della complessità tecnica per realizzare un vero amore temporaneo senza scadere in altri tipi di incontri occasionali apparentemente simili ma in realtà diversissimi) c’è il problema di maneggiare correttamente il trizio che è un componente radioattivo (assimilabile al problema di maneggiare correttamente quella cosa altrettanto pericolosa della radioattività che è il sesso femminile) e il problema delle produzione di neutroni che possono indurre radiottività (assimilabile al problema della produzione di spermatozoi del sesso maschile che possono modificare pesantemente la durata prevista da un dato matrimonio a termine). Dire che l’amore temporaneo promette cose importanti ma ha problemi realizzativi come la fusione nucleare è ovviamente una similitudine, ma io l’ho trovata una similitudine illuminante, perché anche l’amore temporaneo produce energia, voglia di fare e di vivere, in quantità potenzialmente illimitate e perché anche l’amore temporaneo richiede l’uso oculato di due oggetti altamente pericolosi come il sesso femminile e quello maschile per non creare disastri invece che vantaggi


|<= Un prodotto nuovo ha bisogno di un lancio prima di avanzare x i suoi meriti


Per vedere cosa si intende con lancio di un prodotto si veda questa pagina, prestando attenzione ai 4 indici di efficacia del lancio.

Ma cosa si intende con lancio dell’amore temporaneo?

S’intende che una donna accetta di partecipare a una serie di 4 incontri di amore temporaneo perché è pagata per farlo e perché le è stato assicurato che non viene pagata per dare sesso dal momento che il fare sesso è rigorosamente escluso in un amore temporaneo.

Quello che invece verrà fatto è di avere una intimità fisica totale, in nulla inferiore a quella di due che fanno sesso, per cui lei quando accetta di partecipare al primo incontro potrebbe lecitamente pensare che viene pagata per concedere intimità (ovvero per essere abbracciata e baciata e accarezzata ovunque). La prima cosa che lui farà nel primo incontro sarà però di chiarire che è lì per dare a lei qualcosa senza chiederle nulla in cambio, non solo in quel giorno ma per il resto della sua vita, e che questo merita di essere chiamato amore. E’ precisamente per questo motivo che l’incontro si chiama di amore temporaneo (non di sesso occasionale) e comincia con un “ti amo” di lui a lei, che viene specificato non significare “desidero fare sesso con te” ma “desidero la felicità tua e di tutti quelli che ami o che ti amano e sarò contento di contribuire ad essa per quello che posso, per sempre”. Chiarito che lui ama quella donna, sarà normale che prima che lei vada via le chieda quello che un padre chiede ad un figlio: – Come sei messo a soldi? Ti servirebbe un contributo finanziario mio? Se guadagna abbastanza risponderà che non ne ha bisogno e accetterà al massimo una cifra simbolica. Se non naviga nell’abbondanza accetterà invece un contributo al mese importante.

Alla fine del primo incontro, se decide di tornare per gli altri tre incontri, può considerare quei soldi (che le verranno dati solo se lei dice di averne bisogno) un regalo dato volentieri a una persona che si ama, o può anche restare dell’idea che lei vende intimità e lui la compra.

Questi 4 incontri, se lei arriverà a farli tutti, si propongono di convincerla che l’amore temporaneo:

  • rende migliore la sua vita attuale (sia se è sposata sia se è single);
  • prepara le condizioni per fare un bel prossimo matrimonio (che ci sarà anche se è sposata, solo tra diversi anni, o con lo stesso marito di ora o con un altro);
  • è molto piacevole;
  • è una cosa di cui vantarsi e non certo vergognarsi, per entrambe le persone perché è stato amore ed è un onore per lui che avesse qualcosa da dare ad una donna e per lei che volesse darlo proprio a lei.

Se la donna troverà che queste 4 cose sono vere, allora vorrà pubblicamente dichiararsi disponibile ad accettare altre offerte di amore temporaneo, lasciando due foto qui, nella parte OFFRO o CHIEDO AMORE TEMPORANEO, con il proprio nome vero e indirizzo vero.

Questo sarà un grosso risultato sulla strada del farsi conoscere dell’amore temporaneo. Perché le persone che conoscono quella donna, o per motivi lavorativi o perché abitano vicino, vorranno sapere da lei se davvero quegli amori temporanei hanno reso migliore il suo presente e il suo futuro. Se la risposta è affermativa, qualche donna che la conosce vorrà provare anche lei questo amore, dopo essersi fatta spiegare come funziona. Se la prova è felice, anche questa collega o vicina vorrà pubblicamente dichiararsi disponibile ad accettare altre offerte di amore temporaneo, lasciando in questa pagina due foto sue, col suo vero nome e col suo vero indirizzo.

L’amore temporaneo si diffonderà se viene trovato bello dalle persone che lo fanno. Per poterlo fare, però, prima devono sapere che esiste e come va vissuto perché dia il molto che può dare a entrambe le persone. Per quello che ne so io, ora non c’è nessuno che lo conosce abbastanza da azzardarsi a provarlo. Se nessuno lo prova, nessuno saprà se è una cosa bella o brutta e l’amore temporaneo non sarà mai esistito, per gli altri perché per me esiste. Il lancio serve a farlo conoscere a qualche donna. Poi se le piace allora avrà un futuro per lei e non solo per lei se testimonierà pubblicamente che le è piaciuto. Se invece non le piace, allora vuol dire che la teoria che ha previsto l’esistenza e la bontà di tale amore ha degli errori e il prodotto verrà buttato in quanto non funzionante.


|<= Chi può partecipare al pre-lancio fatto da me e al lancio fatto da altri


Per il lancio dell’amore temporaneo mi sembravano opportune due fasi, la prima delle quali condotta da me e chiamata pre-lancio, perché serve soprattutto a definire un protocollo ragionevole per il lancio vero e proprio, che sarà fatto da altri formati da me.

Al pre-lancio con me come parte maschile pensavo di ammettere sia ragazze sposate sia ragazze single con età compresa da 25 a 45 anni, con un titolo di studio almeno a livello di laurea triennale e con nazionalità italianaInoltre la ragazza deve avere un peso normale, ovvero avere un Body Mass Index (BMI, calcolabile facendo altezza diviso peso al quadrato o usando il calcolatore presente su centrostudigised.it ) compreso tra 18,50 e 24,99. A titolo di esempio, un uomo alto 171 cm come me per essere di peso normale può andare da 54  Kg (BMI = 18,47) a 73 Kg (BMI = 24,96). Una ragazza alta 161 cm rientra nel peso normale se ha un peso da 48 Kg (BMI = 18,52) a 65 Kg (BMI = 25,1). Una circonferenza addominale normale è minore o uguale a 94 cm per gli uomini e a 80 cm per le donne.

Le donne sposate sono decisamente apprezzate perché l’amore temporaneo svolge la sua funzione più importante quando viene messo in pratica da persone sposate (all’interno di un matrimonio a termine, però, una cosa che oggi non esiste in nessun matrimonio). Farsi conoscere e apprezzare da persone sposate è pertanto l’obiettivo primario per l’amore temporaneo.

Anche le single sono benvenute, però, perché tra loro ci sarà anche la prima donna di terra2, quella che approverà ufficialmente l’amore positivo facendoci sesso sopra, che si prenderà una bella responsabilità agli occhi di tutte le altre donne della terra, ma se terra2 si afferma ricaverà anche molto onore dall’essere stata la prima a crederci fino in fondo.

Poi nell’idea iniziale c’era il vero e proprio lancio, fatto da altri che hanno ascoltato il mio libro e inoltre hanno fatto anche un periodo di formazione con me. C’è però un aspetto previsto dalla teoria che potrebbe rendere superflua la seconda fase, quella fatta da altri e non da me. Si tratta della prevista alta contagiosità delle prime esperienze favorevoli con l’amore positivo. Se la teoria ha ragione, un ridotto numero di ragazze schierate apertamente a favore dell’amore temporaneo (per esempio 5 ragazze) basterebbe a innescare una moltiplicazione a valanga che renderebbe superflua la seconda fase (quella con altri che fanno conoscere l’amore temporaneo a ragazze disponibili a prendere la prima esperienza come un lavoro di ricerca).

Ora vedrò come vanno le cose. Tanto la prima fase ci vuole di sicuro e va fatta prima della seconda. Poi se la cosa cresce da sola, tanto meglio. Altrimenti cercherò uomini interessati a partecipare vivendo amori temporanei con ragazze per portare altre donne a favore dell’amore temporaneo.

 


|<= Se l’amore temporaneo piace a qualcuna qui troverete il suo “OFFRO o CHIEDO AMORE TEMPORANEO”


Ogni donna che dopo aver conosciuto l’amore temporaneo, con me o con altri, fosse ben felice di vivere più amori temporanei che può, potrebbe e dovrebbe chiedermi di comparire in questa pagina mandandomi due foto di se stessa (un volto e una figura intera), il suo nome vero e indirizzo vero (perché vivere amori temporanei è cosa di cui vantarsi) e un indirizzo mail per essere contattata da uomini interessati a dare amore a donne in quanto donne.

Ci sono dei rischi di essere invece contattati da persone ostili all’amore temporaneo ed essere insultati perché si è favorevoli all’amore temporaneo? Si, certo che ci saranno persone che vorranno manifestare il loro disprezzo all’inizio della migrazione verso terra2 e saranno molte di più delle persone che invece manifesteranno apprezzamento.

Internet è entrata nella maggior parte delle case della terra in 20 anni (dal 1995 al 2015) ed è ragionevole pensare che l’amore positivo ci entrerà come concetto positivo in molto meno tempo, diciamo in due anni. Poi ci vorranno 20 anni perché le persone comincino a vivere relazioni pienamente positive in un mondo diventato pienamente positivo proprio per il cambiamento del modo di stare in coppia nella maggior parte delle case. Però l’idea che l’amore positivo è molto, molto e ancora molto più bello di quello negativo arriverà nella maggior parte delle case molto prima.

La conclusione di questa previsione sui tempi di diffusione dell’amore positivo, una volta che esso comincerà ad avere dalla sua parte alcune donne avvicinate ad esso dagli incontri di lancio, è riassumibile in questa domanda: siete disponibili a rischiare di ricevere insulti nel vostro primo anno di adesione all’amore temporaneo e quindi all’amore positivo, sapendo che dopo diventeranno titoli di merito, testimoniando che voi siete stata una delle persone che ha contribuito a far nascere terra2 quando ancora la maggior parte delle persone non sapeva cosa era o ne pensava male?

Se la vostra risposta è positiva, abbiate pazienza per qualche mese perché ci saranno dei tempi tecnici prima di ottenere qualche amore temporaneo che si concluda felicemente con tanto di foto della persona soddisfatta che compare in questa pagina, e poi mandate pure le vostre due foto e i vostri dati.

Per ora qui c’è solo il mio annuncio, che vale sia come offerta sia come richiesta di amore temporaneo. Si spera, nell’interesse di tutti, che presto compaiano altri annunci tipo questo, con più o meno informazioni sulla persona che si dichiara a favore dell’amore temporaneo ma in ogni caso non nascondendo chi è, perché l’amore temporaneo è amore e ci si può solo vantare di offrire amore a qualcuno se siete un uomo o di accettare amore maschile se siete una donna.


Pisa2017_L3Pisa2017_L11. Guido Piangatello, all’anagrafe 67 anni ma la struttura che scrive quest’annuncio ha 35 anni. Abito a Pontedera, via Gagarin 39, località Il Romito. Laurea in ingegneria elettronica e vicino ad una laurea triennale in Psicologia. Pensionato, prima insegnavo elettronica in un ITI. Potete scrivermi a guido@piangatello.it


2.


3.


4.


|<= Protocollo di un amore temporaneo per il lancio


  1. Il matrimonio a un giorno per lo scambio di 2 fedi con 2 diversi per sempre
  2. Il micro pranzo di nozze e la prova che i baci matrimoniali erano veri
  3. Dalle labbra al seno e al sesso andata e ritorno con solo sesso simbolico
  4. I 3+1 modi di aderire totalmente e i 5 orgasmi di lei

|<= Il matrimonio a un giorno per lo scambio di 2 fedi con 2 diversi per sempre

Nell’incontro di accordo iniziale, finalizzato anche al controllo che lei abbia i requisiti richiesti come età e stato civile (per cui serve la carta di identità), lei avrà scelto la fede del diametro giusto dalla serie americana delle fedi in acciaio, per cui al primo incontro ci sarà la fede d’argento coi due punti sopra adatta a lei.

La mia fede di argento coi due punti sopra è cumulativa e dopo essere stata tolta e rimessa al mio dito da quella ragazza sarà il simbolo anche dell’eternità dei “ti amo” che dico a lei.

Prima del matrimonio ci si dirà a vicenda “ti amo perché desidero la tua felicità” seguiti da un bacio e da un lungo e forte abbraccio.

Poi si legge:

IO – Art. 143 – Diritti e doveri reciproci dei coniugi Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà [precisando che si tratta dell’impegno a non fare sesso con altri e non all’impegno di non fare l’amore, che è quello che faremo oggi noi due a casa nostra per oggi], all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia.

TU – Art. 144 – Indirizzo della vita familiare e residenza della famiglia I coniugi concordano tra loro l’indirizzo della vita familiare e fissano la residenza della famiglia secondo le esigenze di entrambi e quelle preminenti della famiglia stessa [dove andremo nelle prossime ore la famiglia risiederà a casa sua]. A ciascuno dei coniugi spetta il potere di attuare l’indirizzo concordato.

IO – In questo matrimonio di un giorno non è previsto il fare sesso e quindi il fare figli, ma se per caso dovesse succedere allora varrà il seguente Art. 147 – Doveri verso i figli. Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l’obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole tenendo conto delle capacità, dell’inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli.

IOSignora TuoNome TuoCognome intende prendere in marito per un giorno il qui presente Guido Piangatello?

TU Si, lo voglio.

TU Signor Guido Piangatello intende prendere in moglie per un giorno la qui presente TuoNome TuoCognome, tenendo presente che dopo un giorno scadono tutti gli impegni del presente matrimonio meno che l’impegno ad amarla, per sempre e qualunque cosa lei faccia o non faccia?

IOSi, lo voglio.

Poi ci si bacia di nuovo dicendoci a vicenda “io ti amo perché desidero la tua felicità”

ATTENZIONE, perché quella che segue è la parte davvero importante di tutto il matrimonio:

TU – Dopo aver tolto la fede d’argento coi due punti sopra dal mio dito, me la rimetti dicendo: “ricevi questo anello Guido come segno del mio amore e della mia fedeltà a te per oggi, ma con effetti sul tuo futuro che sono per sempre come questa fede

IO“Ricevi questo anello TuoNome come segno del mio amore e della mia fedeltà”, con la fedeltà che vale solo per oggi ma con l’amore che vale per sempre come dice la fede che io non toglierò mai dal mio dito, mentre tu potrai togliere dal tuo dito la fede perché per sempre, nel casi tuo, è l’effetto della tua approvazione di oggi (quella che mi darai permettendomi di fare l’amore con te anche se senza fare sesso)

|<= Il micro pranzo di nozze e la prova che i baci matrimoniali erano veri

Per il micro pranzo di nozze seguente al matrimonio basta una bottiglia o di spumante e/o di the e/o di succo di frutta, qualche cioccolatino e qualche frutto tipo fragola o banana che possa essere mangiato a turno.

La cosa importante di questo pranzo è la scelta che io darò a te di bere dal tuo bicchiere o dallo stesso bicchiere dove ho bevuto io e anche l’analoga scelta se mangiare una fragola tua o fare a metà con la mia, di mangiare la tua banana o fare a mezzo con la mia.

Bere dallo stesso bicchiere è un dispiacere se si ipotizza lo sconosciuto come un nemico fino a prova contraria, mentre diventa un piacere (paragonabile al piacere del bacio, col quale ha una parentela molto stretta perché è a tutti gli effetti un bacio simbolico) se lo sconosciuto è ipotizzato come amico fino a prova contraria.

Quindi bere volentieri dallo stesso bicchiere è una prova necessaria per dimostrare che il bacio che ci si è dato è quello che dice di essere, un “ti amo” vero che davvero desidera lo star bene dell’altro (non un ti amo falso che dice di desiderare il bene dell’altro ma si comporta in modo contrario). Così come è una prova necessaria del matrimonio che due hanno celebrato che essi poi mangino allo stesso tavolo, dormano nello stesso letto e abitino nella stessa casa, tutte cose che infatti i due si impegnano a fare al matrimonio (ma oggi il 25% degli sposati non dormono insieme ed è normale che sia così perché oggi il matrimonio è negativo e finita la pseudo positività iniziale stare insieme non è più un piacere ma una sofferenza).

|<= Dalle labbra al seno e al sesso andata e ritorno con solo sesso simbolico

|<= I 3+1 modi di aderire totalmente e i 5 orgasmi di lei

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *